Ha preso avvio in questi giorni la prima edizione del circuito Open di Spada a scala Regionale.

Come si ricorderà, l’idea di istituire una opportunità di incontro e confronto tra le società e gli atleti della Regione, è sorta in occasione di un incontro tra i rappresentanti dei club nello scorso settembre.
Favorire gli scambi e le possibilità di confronto può costituire per una realtà regionale piccola come la nostra una sicura occasione di crescita per tutti: al rilevante numero di partecipanti alle prove di selezione regionale, valide per accesso alle qualificazioni nazionali “ex open”, la nostra Regione ha recentemente schierato un folto numero di aspiranti: questo dato deve essere interpretato in maniera molto positiva ed indica un lavoro di diffusione da parte delle società molto valido ed agganciato al territorio.

Ma a questo lavoro deve far seguito anche un incremento dle livello qualitativo, che manifesta buoni livelli individuali di eccellenza, ma che rischia di non lasciare scarse eredità e ricaduta che favoriscano l’innalzamento del livello medio.

La formula messa a punto dal Delegato Regionale Paolo Menis, che recupera il modello delle gare a squadre “a frazione” e non “a staffetta” in auge fino a qualche anno fa, consente di poter schierare squadre miste sia per sesso che per omogeneità dei concorrenti.

A tutti i club viene lasciata la necessaria autonomia organizzativa nello stabilire date e orari degli incontri, entro un periodo prefissato di circa due settimane.

Al termine della quarta giornata, verrà stilata la classifica dei due gironi e verranno definiti i match per la conquista delle rispettive posizioni in classifica finale.

Categoria: EVENTI
Tags: , , ,


I commenti sono chiusi.

top